Articolo conclusivo progetto “ECOLOGIA DELLA MONTAGNA” APS S.Basilio & TGS D. Bosco natura

ll bando interno “CreAzione: insieme si può!” è stato pensato e finanziato dal Turismo Giovanile e Sociale APS per i propri associati. Un piccolo segno di vicinanza, di sostegno e di unità dell’associazione in un periodo in cui la ripresa delle attività non è stata scontata e, in alcuni casi, ancora si fatica a ripartire. Il bando consiste nel sostenere le iniziative delle associazioni a favore della salvaguardia del creato e in linea con gli Obiettivi della Laudato Sì. Ecco il racconto di ciò delle attività svolte dall’associazione APS San Basilio in partenariato con il TGS Don Bosco Natura con il suo progetto dal titolo “L’Ecologia della Montagna”.

Abbiamo portato a termine il progetto “CreAzione: insieme si può!” promosso da TGS TURISMO GIOVANILE E SOCIALE APS , intitolato “Ecologia della Montagna”.

Si è data l’opportunità ai ragazzi e alle loro famiglie, come pure a parecchi amici che si sono prestati nella organizzazione, di “entrare in contatto” con l’ambiente Montagna e scoprire che si può vivere, convivere, rispettare ed apprezzare la natura della montagna; che questa montagna – in particolare l’area etnea e dei Nebrodi in Sicilia – è una vera miniera di meraviglie, dal piccolo bocciolo del fiore, alla imponenza della “muntagna” che è stata cantata ed ammirata dai Greci fin dal tempo di Omero, dai Romani con la visita dell’imperatore Adriano ed altri, dagli Arabi che la chiamano “Ghebel”, il monte (da cui Mongibello – monte-monte), e da tutti i “viaggiatori del Grand Tour” compreso Goethe. 

Tutti questi particolari sono stati presentati ai ragazzi “in diretta natura”, durante le varie escursioni; ma sono state anche illustrate con un filmato di nostra produzione, sotto l’egida TGS, intitolato Grand Tour, in cui si spiegano tutte queste cose, fatti e personaggi (visionabile in YouTube, canale “Blasius45” in quattro parti, o nel sito https://donboscoestate.weebly.com  alla pagina di apertura).

Un aneddoto capitatoci lungo la “strada di basolato lavico”, lunga 6 km., in territorio di Bronte e che ci fa sentire il sapore salesiano di tutto questo movimento ecologico e scout “TGS Don Bosco Natura”. Abbiamo incontrato una famiglia italo-argentina, che ci parlava della Patagonia e Terra del Fuoco, come di un vero paradiso: i cieli e le montagne narrano la gloria di Dio, e si percepisce veramente la grandezza dell’opera del Creatore. E in queste terre fecondate dai grandi missionari salesiani, rimangono i loro nomi legati al Monte Cagliero, al Lago Fagnano, al Monte De Agostini (che mandava fotografie e immagini a suo fratello in Italia, titolare dell’Istituto Geografico De Agostini). 

Una esperienza profonda e complessa e che varrà la pena di ripetere, magari sotto diversa angolatura, prossimamente. Buona Strada! 

Sac. Prof. Biagio Tringale

News correlate

TGS Nazionale incontra le associazioni locali

Finite le vacanze estive è giunto il momento di rimettersi…

Buon viaggio Simona, Felice e Gabriele!

Sono loro infatti i volontari TGS in viaggio per Venezia per…

CreAzione: insieme si può! Ideando APS

ll bando interno “CreAzione: insieme si può!” è stato…