SoS: Seminar on Safeguarding. Pagina di diario.

Il seminario “SoS: Seminar on Safeguarding” organizzato da Don Bosco Youth-Net si è svolto presso l’Arsenale della Pace di Torino dal 21 al 24 Ottobre 2021 (vedi precedente articolo: “DBYN presenta: Seminario SoS: Seminar on Safeguarding”).

In rappresentanza di TGS Nazionale vi ha preso parte Gabriele del gruppo TGS Don Bosco Salerno di Salerno: pubblichiamo oggi la sua testimonianza.


Un ritorno a casa. È questo il primo pensiero che mi viene in mente ripensando a questo fine settimana, e per molti versi questa esperienza un ritorno a casa lo è stato davvero.

Non solo per la magnifica opportunità di poter visitare e vivere i luoghi di Don Bosco, ritrovandolo oggi come allora sempre presente nella sua Valdocco ma anche perché è stata la prima esperienza “dal vivo” post-pandemia, dopo ormai quasi due anni di incontri a distanza, e l’emozione provata nel potersi finalmente rivedere fisicamente è stata veramente intensa ed indescrivibile per tutti, sia fra le amicizie di lunga data che fra quelle appena nate.

Partendo già dal giovedì pomeriggio, dopo un breve momento di conoscenza reciproca e delle proprie realtà, abbia iniziato seminario provando a definire insieme cosa sia la safeguarding, esprimendo anche quali siano le nostre aspettative e perplessità sull’argomento.
Dopodiché, insieme ai partecipanti della GEB, abbiamo avuto la possibilità di esplorare L’arsenale della Pace, andando a conoscere la sua storia e missione attraverso anche i volontari che vi prestano servizio.
La serata invece è stata dedicata alla visione in anteprima del film The Oratory, evocativo raffronto fra l’operato di Don Bosco e la storia della realtà salesiana in Nigeria, a cui ha fatto seguito un entusiasmante dibattito che ha visto anche gli interventi di don Cyril Odia SdB.

Il venerdì invece ci ha visti entrare nel vivo del seminario: partendo dall’analizzare i vari modi in cui si può intendere ed applicare la “salvaguardia” all’interno delle proprie attività e progetti, siamo passati al discutere le politiche e i protocolli adottati dalle nostre rispettive organizzazioni in merito, effettuando anche una visita studio a Valdocco per conoscere e discutere la policy e gli strumenti per la salvaguardia dei minori da parte dell’Ispettoria Salesiana di Piemonte e Val d’Aosta.
Abbiamo terminato la giornata con un’affascinante visita al Museo “Casa Don Bosco” finendo poi con un tour serale guidato per la città alla volta dei vari luoghi legati alla figura e all’eredità di Don Bosco.

L’ultimo giorno ci ha visti impegnati a riconoscere le sfide, le opportunità e i pericoli del “mondo online”, vagliando anche le nostre possibilità per reagire e prevenire in caso di necessità.

Un’attività senz’altro da ricordare, piena di significato e di utili spunti di riflessione, resa viva ed intensa grazie non solo ai contenuti proposti ma anche grazie ai preziosi contributi e alla gioiosa presenza di ciascuno dei partecipanti.

Gabriele, TGS Don Bosco Salerno

Per maggiori informazioni sulle prossime iniziative Don Bosco Youth-Net, prendi contatto con la Segreteria TGS Nazionale inviando una email a info@turismogiovanilesociale.it.

Lo Staff TGS

Area Download

  • Scheda di presentazione Don Bosco Youth-Net – Download
  • Scheda informativa: “Seminar on Safeguarding” – Download

Link correlati

News correlate

Don Bosco Youth-Net allo European Youth Forum 2022!

Turismo Giovanile Sociale sempre più internazionale! Gabriele…

“CON-TE-STO” a Ruvo!

Il progetto CON-TE-STO è finanziato dal Ministero del lavoro…

“Con-Te-Sto” a Soverato!

Il progetto CON-TE-STO è finanziato dal Ministero del lavoro…